ANIP – Italia Sicura
Comunicati

Comunicato conclusivo Autoconsegna

25 novembre 2019 – Sono circa 1000 i poliziotti che hanno manifestato negli uffici esprimendo un forte segnale di “malessere” per l’inerzia della politica, del Governo, in particolare del Ministro dell’Interno, e del Capo della Polizia. In 270 si sono “autoconsegnati” e oltre 600 hanno solidarizzato in 45 province italiane.

Solidarietà è stata espressa anche da altre 12.863 persone che hanno aderito attraverso oltre 200 tra gruppi e pagine Facebook. Il Segretario Generale Nazionale dell’Anip-Italia Sicura, Flavio Tuzi dichiara: “È stato un evento storico e nazionale che ha coinvolto TUTTE le categorie UNITE dall’INDIFFERENZA per la dignità del lavoro umano e delle persone.

Occorre SODDISFARE i bisogni professionali dei poliziotti più elementari (tra cui la tutela legale e sanitaria) oltre a consentire la giusta carriera delle donne e degli uomini che da 20 ANNI attendono una soluzione alle tante ingiustizie subite. Aggiunge e conclude Tuzi: “la serenità e la tranquillità dei poliziotti si riflette sul servizio per i cittadini.

Per questo motivo occorrono specifiche ulteriori risorse economiche oltre quelle già stanziate e non più vuote parole di solidarietà quando vengono feriti o uccisi appartenenti alle Forze dell’Ordine, o semplice cordoglio per il numero sempre più crescente dei suicidi.

Comunicato ufficiale

Articoli correlati

Cronaca di una violenza annunciata

Red. Web Anip

Invito alla solidarietà

Red. Web Anip

Concorso 559 allievi agenti P.S. – Ricorso per vizi di procedure concorsuali

Red. Web Anip

1 commento

Mario 26 Novembre 2019 at 09:00

Condivido pienamente.
Il rapporto informativo sui Dirigenti in maniera anonima andrebbe fatto da tutti i sottoposti.
Il mondo ha una evoluzione nel bene e nel male, le FF.PP. hanno da 20 anni a questa parte una involuzione, vedasi l’ultimo riordino.

Reply

Lascia un commento